Come scegliere il fotografo di matrimonio

Se stai organizzando il tuo matrimonio e non sai come scegliere il fotografo… sei nel posto giusto!


 

Dopo le location, solitamente scelte per prime, è il momento del fotografo spesso prenotato con un anno di anticipo; l’offerta è enorme e non è facile per chi non è del mestiere orientarsi in questo mare pieno, pienissimo di pesci.
Occorre fare fin dall’inizio una precisa e doverosa distinzione tra chi è un fotografo professionista matrimoniale e chi non lo è (ma si diverte a farlo, purtroppo spesso e male).

Una delle cose che necessariamente differenziano un fotografo professionista da uno che non lo è, è il prezzo: se è davvero molto basso siamo davanti ad un cosiddetto fotoamatore che può essere effettivamente capace oppure no, il che comporta qualche importante rischio.
La vera differenza con un fotografo professionista è che affidandoti a chi lo fa di lavoro avrai la certezza che il tuo matrimonio sia testimoniato nei giusti modi, che non manchi assolutamente nulla e che tu alla fine sia pienamente soddisfatto.

Un’ altra cosa a cui bisogna fare attenzione è la consegna finale, ovvero:
– su che supporto vengono consegnate le fotografie
– in che formato e in che risoluzione
– se sono previste stampe finali
– il packaging (importantissimoooo ovvero la custodia, lo scrigno di tutto)

Ok. Allora, a questo punto diamo diamo per assodato il fatto che abbiate scelto un fotografo matrimonialista professionista… dunque che fare? La scelta è ancora vastissima!

1) GLI STILI

Innanzitutto possiamo dividere in due macro categorie il matrimonio classico ed il reportage matrimoniale.
La differenza tra i due sta nel modo d’impostare tutto il lavoro, se il primo predilige le foto in posa e l’uso della luce artificiale, il secondo realizza un vero reportage catturando i momenti più importanti senza foto costruite ed utilizzando per lo più la luce naturale.

2) I SITI “CONTENITORI”
Esistono siti – matrimonio.com / zankyou …- che sono dei veri e propri contenitori di fotografi… ed hanno i suoi pro ed i suoi contro.. vediamoli assieme.

Pro:
• Questi siti sono un vero e proprio database, un ottimo strumento per gli sposi che possono guardare e confrontare il lavoro di molti fotografi immediatamente senza fatica e ci sono le recensioni dei clienti.
• Potete contattare direttamente il fotografo che vi piace per chiedere un preventivo.

Contro :
• Maggiore è l’investimento, maggiore è la visibilità. Questi siti danno più visibilità a chi paga di più per essere in alto nelle ricerche e comparire nelle prime pagine (conosco personalmente fotografi bravissimi che sono in fondo)
Essere presente su questi siti non è garanzia di qualità, nel senso che così com’è vero che ci sono fotografi professionisti è anche vero che ci sono fotoamatori o gli improvvisati… quindi occhio! Sposa avvisata, sposa salvata.

N.B. Alcuni fotografi spesso i più affermati non si appoggiano a questi siti perchè non ne hanno bisogno; altri non sono presenti semplicemente perchè non vogliono passare tramite terzi. Essere o non essere presenti su questi siti è una scelta del tutto personale.

3) LA RICERCA SU GOOGLE (ma va?!)
Si è vero sembra scontato ma tramite una rapida ricerca potete farvi un’idea e andare sui vari siti personali.
Il sito funziona un po’ come un biglietto da visita, se vi piace e vi trovate a vostro agio è un ottimo punto d’inzio! Sfogliate le gallery, e guardate il porfolio ed il curriculum e non vi fate intimorire se vedete pochi lavori magari è semplicemente un fotografo giovane ma non per questo meno bravo 😉

4) PRENOTA DIVERSI APPUNTAMENTI
La scelta è una questione di pelle. Quando hai una rosa di nomi, contatta direttamente i fotografi per un appuntamento vis a vis e parlatevi, conoscetevi, guardate i materiali e riempiteli di domande!
Un consiglio: se c’è qualcuno che vi piace particolarmente comunicategli direttamente la data del vostro matrimonio, in questo modo qualora un’ altra coppia fosse interessata alla vostra stessa data sarà un suo scrupolo contattarvi e darvi la precedenza.


Tip and tricks

Infine per aiutarvi vi scrivo qualche domanda che potrete fare al vostro fotografo:
– quanto dura il servizio
– quanti fotografi sono previsti
– se è inclusa la festa
– quante immagini e soprattutto in che risoluzione vi vengono consegnate
– se è previsto un packaging finale
– quante foto verranno stampate e su che tipo si stampa e di carta.
– se è incluso l’album (per quest’ultimo farò un post a parte perchè ha un universo tutto suo.

Il mio consiglio? Meglio spendere un po’ di più ed essere certi che venga svolto un lavoro impeccabile… d’altronde le fotografie sono l’unico ricordo tangibile del giorno più importante della vostra vita.

Vuoi saperne di più sui miei servizi di reportage matrimoniale ? 
Chiedimi un preventivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

matrimoni

Polaroid

private

progetti personali

ritratti

storie